Museo Civico Pinacoteca "Palazzo Lazzarini" è una MERAVIGLIA ITALIANA. Clicca sul CUORE e aiutala a vincere il Premio Laurus
Consideriamo Meraviglie Italiane tutte quelle proposte che hanno raggiunto i 1.000 like da parte degli utenti iscritti al portale. La nascita di una Meraviglia Italiana è un importante evento per il luogo che la ospita. Verrà consegnato l'attestato di Meraviglia Italiana e si procederà ad una ampia pubblicizzazione a livello locale e nazionale.
Per ottenere la corona d'alloro che designa vincitore del Premio Laurus, una Meraviglia Italiana deve raggiungere 10.000 like. Oltre alla maggiore valorizzazione della Meraviglia sul portale, le vincitrici del Laurus, otterranno l'assistenza di un'università italiana partner per lo sviluppo e la promozione della Meraviglia vincitrice. Premio Laurus, il coronamento del percorso di Meraviglia Italiana.
Museo Civico Pinacoteca "Palazzo Lazzarini"Siti culturali

Il museo è stato inaugurato nel 2004 nella prestigiosa sede di Palazzo Lazzarini, edificio legato alle vicende del nobile casato locale. Il palazzo, affacciato sulla bellissima piazza del
Comune, è un edificio risalente al XIII secolo che ha subito nel tempo diversi rimaneggiamenti e un accurato restauro. Sulla facciata si possono ammirare l'antico stemma dei conti Lazzarini e il bellissimo portale in pietra in stile neo-gotico, prima collocato in un castello che la nobile famiglia Lazzarini possedeva in località Santa Lucia, una frazione di Morrovalle.
La raccolta del Museo Civico Pinacoteca è collocata negli ambienti del piano nobile. Il Museo Pinacoteca è stato oggetto nel 2009 di un nuovo allestimento, in occasione del quale
è stato stampato il catalogo (di cui si allega copia in formato pdf). La raccolta si compone di opere provenienti dall'eredità del conte Luigi Canale. Si tratta principalmente di opere un tempo collocate nelle chiese morrovallesi, soprattutto in quella di Sant'Agostino e nell'ex convento di San Francesco.
Le tavole e le tele sono databili fra il XVI e il XVIII secolo, Tra i dipinti di maggiore interesse, si segnala una Madonna in trono col Bambino e Santi del pittore veneto Claudio Ridolfi e un
San Girolamo in meditazione, attribuito al pittore marchigiano Natale Ricci. Interessante anche una tela del primo Cinquecento, raffigurante la Madonna del Soccorso e attribuibile al pittore perugino Baldo de' Serofini: il dipinto raffigura la Vergine che caccia un demonio, comparso a insidiare un bambino, secondo la tradizionale iconografia diffusa fra Marche e Umbria dalla predicazione degli agostiniani.
Una particolarità è costituita dalla serie dei 22 ritratti di uomini illustri, che rimanda a quella raccolta nel '500 dall'umanista Paolo Giovi°.
Di notevole interesse risultano anche alcuni oggetti appartenenti al Monte di Pietà, fondato ufficialmente a Morrovalle nel 1475, per far fronte ai gravi problemi causati dall'usura.
Il secondo piano del Palazzo è destinato a mostre temporanee, mentre al piano terra si trova la Biblioteca comunale, che conserva più di 5000 volumi di narrativa, letteratura e saggistica.
Il Museo aderisce al Sistema Museale della Provincia di Macerata.

MERAVIGLIAITALIANA

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.076 secondi - Powered by Simplit CMS