Festa della Madonna della Neve e Palio delle Contrade è una MERAVIGLIA ITALIANA. Clicca sul CUORE e aiutala a vincere il Premio Laurus
Consideriamo Meraviglie Italiane tutte quelle proposte che hanno raggiunto i 1.000 like da parte degli utenti iscritti al portale. La nascita di una Meraviglia Italiana è un importante evento per il luogo che la ospita. Verrà consegnato l'attestato di Meraviglia Italiana e si procederà ad una ampia pubblicizzazione a livello locale e nazionale.
Per ottenere la corona d'alloro che designa vincitore del Premio Laurus, una Meraviglia Italiana deve raggiungere 10.000 like. Oltre alla maggiore valorizzazione della Meraviglia sul portale, le vincitrici del Laurus, otterranno l'assistenza di un'università italiana partner per lo sviluppo e la promozione della Meraviglia vincitrice. Premio Laurus, il coronamento del percorso di Meraviglia Italiana.
Festa della Madonna della Neve e Palio delle ContradeManifestazioni e tradizioni

La manifestazione ruota intorno alla secolare devozione del popolo di Ripalimosani verso la Madonna della Neve, venerata nell'omonima chiesetta, risalente al secolo XV circa e appartenuta all'Ordine di Malta. Si individuano tre momenti principali che scandiscono le manifestazioni della festa di S. Maria della Neve: all'alba della prima domenica di luglio gran parte della popolazione si reca a piedi dal paese e dalle contrade limitrofe alla cappella in località Quercigliole per accompagnare in processione la statua della Madonna della Neve fino alla Chiesa Madre, per essere qui esposta alla venerazione dei fedeli. Con la stessa intensità e partecipazione di popolo, 1'11 agosto la statua segue il percorso inverso. Il 12 agosto, giorno clou della festa, centinaia di persone affollano la collina dove sorge la chiesetta per il classico picnic, in attesa della corsa dei cavalli che si terrà nel pomeriggio. Quest'ultima manifestazione è giunta nel 2010 all'edizione 208, ma documenti storici attestano che si teneva già intorno al 1500; la corsa parte dal vicino tratturo e si conclude davanti alla chiesetta della Madonna della Neve. Da circa venti anni la corsa ha acquisito maggiore interesse con l'introduzione del Palio delle Contrade: ad ognuno dei cavalli finalisti dopo le due batterie eliminatorie, viene abbinata una delle sei contrade in cui è stato diviso il paese, garantendo così un grande coinvolgimento da parte della popolazione; emozionante l'ingresso nella chiesetta del fantino e del cavallo vincitore che viene fatto inginocchiare davanti alla statua della Madonna. A partire dall'edizione 2010 la manifestazione ha conosciuto variazioni significative: prima del Palio, i portacolori delle sei contrade si sfidano nella corsa con gli asini, mentre per la corsa dei cavalli si è scelto di tornare a far correre fantini e cavalli locali, cosa che ha portato ad un pressochè totale coinvolgimento della popolazione nello svolgimento della manifestazione 

MERAVIGLIAITALIANA

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.117 secondi - Powered by Simplit CMS