Porta Santa Maria è una MERAVIGLIA ITALIANA. Clicca sul CUORE e aiutala a vincere il Premio Laurus
Consideriamo Meraviglie Italiane tutte quelle proposte che hanno raggiunto i 1.000 like da parte degli utenti iscritti al portale. La nascita di una Meraviglia Italiana è un importante evento per il luogo che la ospita. Verrà consegnato l'attestato di Meraviglia Italiana e si procederà ad una ampia pubblicizzazione a livello locale e nazionale.
Per ottenere la corona d'alloro che designa vincitore del Premio Laurus, una Meraviglia Italiana deve raggiungere 10.000 like. Oltre alla maggiore valorizzazione della Meraviglia sul portale, le vincitrici del Laurus, otterranno l'assistenza di un'università italiana partner per lo sviluppo e la promozione della Meraviglia vincitrice. Premio Laurus, il coronamento del percorso di Meraviglia Italiana.
Porta Santa MariaBeni culturali

Secondo una antica leggenda, Corciano deve il suo nome e le sue origini a Coragino, mitico compagno di Ulisse. Le sue origini etrusco-romane sono documentate dal ritrovamento di una necropoli etrusca e dai numerosi reperti oggi raccolti presso la sede municipale. Nel 1242 Corciano era libero Comune, ma la sua se pur strettamente legato alla vicina e dominante città di Perugia. Il periodo rinascimentale fu molto fiorente per la cittadina, che potè permettersi di adornarsi di caratteristiche costruzioni e pregevoli opere d'arte.Entrando a Corciano da Porta S. Francesco, si accede al corso Cardinale Rotelli, la via principale del centro storico. Immediatamente sulla destra si trova il Palazzo municipale, (XVI sec.), in origine residenza dei duchi Della Corgna, che conserva pregevoli decorazioni. Di particolare importanza sono quelle del soffitto della sala del Consiglio (fine XVI sec.), opera degli Zuccari. Proseguendo si incontra il Palazzo del Capitano del Popolo (XV sec.), antica residenza del rappresentante della dominante Perugia, con a fianco il Palazzo dei Priori e della Mercanzia. Si giunge quindi in piazza Coragino, dove si trova un bel pozzo circolare del XVI secolo. Sul lato destro sorge la chiesa di Santa Maria Assunta del XIII secolo. All'interno sono conservate due opere pittoriche di grande valore: il Gonfalone di Benedetto Bonfigli (1472), e l'Assunta del Perugino (1513). Proseguendo si incontra la chiesetta di San Cristoforo, della prima metà del 1500, che ospita una Raccolta di arte sacra. Di particolare interesse è il Museo della Casa Contadina che riproduce, con autentici oggetti domestici e di lavoro, la tipica abitazione corcianese del periodo preindustriale. Notevole è pure l'antico "Spedale" del borgo, che conserva un affresco del 1494 attribuito ad Andrea d'Assisi detto l'Ingegno. Poco oltre si trova il Torrione di Porta Santa Maria, emblema di Corciano, costruito nel 1482, seguito da una bella passeggiata posta sopra le antiche mura, nella quale si possono ammirare due sculture romaniche raffiguranti leoni. La chiesa di San Francesco, gotica, contiene varie opere d'arte, tra cui un Crocifisso cinquecentesco, una tela del Bandiera, una statua di San Bernardino dell'Orsini, e una tavola del Caporali, oltre ad affreschi di scuola umbro-senese dei secoli XIV e XV.

MERAVIGLIAITALIANA

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.029 secondi - Powered by Simplit CMS