Misteri di Campobasso è una MERAVIGLIA ITALIANA. Clicca sul CUORE e aiutala a vincere il Premio Laurus
Consideriamo Meraviglie Italiane tutte quelle proposte che hanno raggiunto i 1.000 like da parte degli utenti iscritti al portale. La nascita di una Meraviglia Italiana è un importante evento per il luogo che la ospita. Verrà consegnato l'attestato di Meraviglia Italiana e si procederà ad una ampia pubblicizzazione a livello locale e nazionale.
Per ottenere la corona d'alloro che designa vincitore del Premio Laurus, una Meraviglia Italiana deve raggiungere 10.000 like. Oltre alla maggiore valorizzazione della Meraviglia sul portale, le vincitrici del Laurus, otterranno l'assistenza di un'università italiana partner per lo sviluppo e la promozione della Meraviglia vincitrice. Premio Laurus, il coronamento del percorso di Meraviglia Italiana.
Misteri di CampobassoManifestazioni e tradizioni

La processione dei Misteri si svolge ogni anno a Campobasso in occasione della festività del Corpus Domini. Da oltre due secoli e mezzo, angeli, diavoli, santi e madonne sospesi nel vuoto sfilano per le vie di Campobasso.Gli attuali Misteri, straordinari per l'eleganza ed il fascino, furono ideati dallo scultore campobassano Paolo Saverio Di Zinno (1718-1781) intorno al 1740. Si tratta di "Macchine" o "Ingegni" costituiti da una base di legno nella quale è inserita una struttura in ferro fucinato che sviluppandosi in verticale si ramifica e porta ad ogni estremità delle imbracature in ognigna delle quali viene posto un bambino. Sulla base del Mistero sono presenti altri personaggi interpretati, a seconda del ruolo, da bambini o adulti. I 13 Misteri vengono portati a spalla in processione per le vie della città e il passo cadenzato dei portatori, fa oscillare la struttura in ferro, creando l'illusoria sensazione di vedere angeli e diavoli volare a diversi metri da terra. I Misteri rappresentano scene dell'Antico e del Nuovo Testamento con chiari richiami a concetti come l'obbedienza a Dio (Misteri dell'Abramo), la punizione dei ribelli (Mistero di S. Michele), la grazia di Dio che accompagna la Vergine Maria (Mistero dell'Immacolata Concezione), l'amore del Figlio di Dio per gli uomini (Mistero del S.S. Cuore di Gesù). Apre la sfilata il Mistero di S. Isidoro, a seguire S. Crispino, S. Gennaro, Abramo, Maria Maddalena, S. Antonio Abate, Immacolata Concezione, S. Leonardo, S. Rocco, L'Assunta, S. Michele, S. Nicola, S.S. Cuore di Gesù. E' una processione unica al Mondo di cui vale la pena di vederla almeno una volta. La Processione dei Misteri oggi L’organizzazione della Processione dei Misteri coinvolge i volontari dell’Associazione Misteri e Tradizioni già a partire da alcuni mesi prima della festività del Corpus Domini. Bisogna infatti revisionare le “macchine”, sistemare i costumi dei figuranti, le divise dei portatori ma, soprattutto, reclutare i figuranti fra quanti, bambini e adulti, desiderano partecipare alla più sentita ed importante tradizione campobassana. La scelta dei figuranti viene effettuata dal coordinatore dell’Associazione Misteri e Tradizioni principalmente in base alle caratteristiche fisiche e fisionomiche: requisito fondamentale per i bambini è la possibilità di stare comodi all’interno delle imbracature, mentre per gli adulti è la capacità di interpretare al meglio il ruolo assegnato. La formazione delle squadre dei portatori e la loro gestione nel corso della Processione, avviene, invece, a discrezione di ogni singolo caposquadra, ciascuno secondo i propri criteri. La mattina del giorno di Corpus Domini, alle 8:00 nel cortile del Museo che ospita i Misteri in mostra permanente, l’Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Campobasso-Boiano celebra la Santa Messa alla presenza dei volontari dell’Associazione, dei figuranti con i loro genitori, dei portatori, e dalle autorità istituzionali Comunali, Provinciali e Regionali. Terminata la funzione, i figuranti vanno ad animare le strutture in acciaio dei Misteri grazie alla preziosa opera dei vestitori (due per ogni Mistero) che si occupano di assicurare i figuranti alle imbracature e di curare i costumi e gli aspetti scenografici. Alle 10:00 i Misteri lasciano il Museo per iniziare la Processione che li porta ad attraversare le principali vie della città fino a raggiungere piazza Vittorio Emanuele II dove, intorno alle 13:00, dal balcone del Municipio, ricevono la benedizione dell’Arcivescovo prima di ritornare al Museo. Il tratto più suggestivo dell’intero percorso è sicuramente il passaggio per le vie del Borgo Antico dove i Misteri riempiono le strette strade arrivando quasi a sfiorare le abitazioni che fanno da appropriata cornice alla sfilata. Per informazioni potete visitare il nostro sito. sito internet www.misterietradizioni.com e-mail info@misterietradizioni.com --------------------------------------------------------------------------------

MERAVIGLIAITALIANA

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.036 secondi - Powered by Simplit CMS