Fiera di Arsego è una MERAVIGLIA ITALIANA. Clicca sul CUORE e aiutala a vincere il Premio Laurus
Consideriamo Meraviglie Italiane tutte quelle proposte che hanno raggiunto i 1.000 like da parte degli utenti iscritti al portale. La nascita di una Meraviglia Italiana è un importante evento per il luogo che la ospita. Verrà consegnato l'attestato di Meraviglia Italiana e si procederà ad una ampia pubblicizzazione a livello locale e nazionale.
Per ottenere la corona d'alloro che designa vincitore del Premio Laurus, una Meraviglia Italiana deve raggiungere 10.000 like. Oltre alla maggiore valorizzazione della Meraviglia sul portale, le vincitrici del Laurus, otterranno l'assistenza di un'università italiana partner per lo sviluppo e la promozione della Meraviglia vincitrice. Premio Laurus, il coronamento del percorso di Meraviglia Italiana.
Fiera di ArsegoManifestazioni e tradizioni

La Fiera di Arsego si svolge nella frazione medesima del Comune di San Giorgio delle Pertiche nell’Alta Padovana il terzo lunedì di ottobre sin dal 1747. E’ la seconda più antica fiera della regione Veneto. Anticamente si trattava di una fiera del bestiame, istituita dai signori Soranzo, antica famiglia locale di possidenti terrieri, con venditori ed acquirenti che allora affluivano dai territori circostanti. Oggi ha raggiunto proporzioni ben più ampie, specializzandosi non solo nell’ambito agricolo ma anche in vari settori commerciali, assumendo carattere nazionale per la diversificazione sia degli espositori che dei prodotti presentati. Coinvolge un bacino di utenza tra 20 mila e 50 mila persone ed interessa il settore agricolo, turistico, commerciale, industriale, le locali scuole, le parrocchie del comune, la Pro Loco, l’Unione dei Comuni del Camposampierese. Partecipano infatti alla Fiera di Arsego le realtà agricole, le aziende con i prodotti tipici veneti, ma non solo: durante la Fiera si tengono infatti intrattenimenti folkloristici, spettacoli, sfilate, incontri didattici per le scolaresche. Alcune serate sono dedicate a giovani gruppi musicali emergenti. In uno dei padiglioni viene allestita un’esposizione con gli attrezzi dei mestieri agricoli del primo novecento, con prodotti e macchine d’epoca, dove viene ricreata fedelmente l’atmosfera familiare dei filò e delle cucine dell’epoca. In estrema sintesi, la Fiera di Arsego rappresenta non solo una rievocazione storica ma un febbrile lavoro della comunità che si raccoglie attorno alle proprie origini contadine, interpretandole come risorsa in grado di sviluppare un tessuto capace di accogliere le sfide dell’innovazione, per dare alla nostra realtà territoriale lo spazio per crescere e competere con i mercati globali.

MERAVIGLIAITALIANA

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.028 secondi - Powered by Simplit CMS