Castello Svevo - Aragonese è una MERAVIGLIA ITALIANA. Clicca sul CUORE e aiutala a vincere il Premio Laurus
Consideriamo Meraviglie Italiane tutte quelle proposte che hanno raggiunto i 1.000 like da parte degli utenti iscritti al portale. La nascita di una Meraviglia Italiana è un importante evento per il luogo che la ospita. Verrà consegnato l'attestato di Meraviglia Italiana e si procederà ad una ampia pubblicizzazione a livello locale e nazionale.
Per ottenere la corona d'alloro che designa vincitore del Premio Laurus, una Meraviglia Italiana deve raggiungere 10.000 like. Oltre alla maggiore valorizzazione della Meraviglia sul portale, le vincitrici del Laurus, otterranno l'assistenza di un'università italiana partner per lo sviluppo e la promozione della Meraviglia vincitrice. Premio Laurus, il coronamento del percorso di Meraviglia Italiana.
Castello Svevo - AragoneseBeni culturali

Il castello svavo-aragonese rappresenta l’elemento architettonico più illustre del luogo, dato l’adunarsi in esso di memorie legate al soggiorno di sovrani e principi di chiara fama. Edificato e fortificato dall’Imperatore Federico II di Svevia intorno all’anno 1210 su preesistenti costruzioni bizantine ed arabe, raso al suolo a seguito di una rivolta popolare nel 1233, venne ricostruito tra il 1302 e 1308 dal re Federico II d’Aragona, col quale raggiunse il massimo splendore. Egli trasformò il corpo svevo da fortezza a reggia, donandogli quell’imponenza elegante e composta che ne fanno un unicum nel suo genere, per cui il castello è costituito in alto da una piazzaforte normanno-sveva e in basso dal palatium fortificato svevo-aragonese. L’elemento più straordinario dell’intero castello è la “cappella reale”, riconoscibile come “tricora” o “cuba” di epoca bizantina, caratterizzata da tre absidi, di cui le due laterali ricavate direttamente nello spessore delle mura e da tracce di affreschi. Qui, secondo il Fazello (1490-1570), sembra abbia avuto sepoltura Arnaldo da Villanova, medico, alchimista e riformatore religioso, morto intorno al 1310 e del quale sono attestate numerose presenze a Montalbano insieme al re Federico.

MERAVIGLIAITALIANA

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.045 secondi - Powered by Simplit CMS