Castello Feudale è una MERAVIGLIA ITALIANA. Clicca sul CUORE e aiutala a vincere il Premio Laurus
Consideriamo Meraviglie Italiane tutte quelle proposte che hanno raggiunto i 1.000 like da parte degli utenti iscritti al portale. La nascita di una Meraviglia Italiana è un importante evento per il luogo che la ospita. Verrà consegnato l'attestato di Meraviglia Italiana e si procederà ad una ampia pubblicizzazione a livello locale e nazionale.
Per ottenere la corona d'alloro che designa vincitore del Premio Laurus, una Meraviglia Italiana deve raggiungere 10.000 like. Oltre alla maggiore valorizzazione della Meraviglia sul portale, le vincitrici del Laurus, otterranno l'assistenza di un'università italiana partner per lo sviluppo e la promozione della Meraviglia vincitrice. Premio Laurus, il coronamento del percorso di Meraviglia Italiana.
Castello FeudaleSiti culturali

Sorge nel centro storico e risale alla prima metà del ’600. Fu il primo duca di Ardore, Orazio Gambacorta, a volerne la costruzione. Ospitò la corte e l’amministrazione. Venne, anche, utilizzato come luogo di difesa. L’edificio, a pianta quadrata, un tempo aveva quattro torri cilindriche. Oggi ne resta una integra, quella sul lato sud con vista sul mare Jonio e Capo Zeffirio (antico porto di Locri Epizefiri). Il castello non venne mai ultimato. Il piano seminterrato ospitava le cisterne per la raccolta delle acque, le officine, le stalle e vari ambienti. Il piano nobiliare, intorno alla corte centrale, comprendeva la residenza del duca, il carcere e alcuni locali di deposito. Le stanze erano collegate da corridoi e scale, mentre un labirinto di passaggi segreti metteva in comunicazione i punti strategici dell’edificio. Aveva ricchi arredi ed era abbellito con affreschi e decori tipici delle corti seicentesche italiane. La nobile casata dei Gambacorta si estinse in circostanze poco chiare e il castello si avviò verso un lento declino. Le mura esterne, oggi, sono state recuperate.

MERAVIGLIAITALIANA

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.046 secondi - Powered by Simplit CMS