Campanile della Chiesa di San Nicola di Mira è una MERAVIGLIA ITALIANA. Clicca sul CUORE e aiutala a vincere il Premio Laurus
Consideriamo Meraviglie Italiane tutte quelle proposte che hanno raggiunto i 1.000 like da parte degli utenti iscritti al portale. La nascita di una Meraviglia Italiana è un importante evento per il luogo che la ospita. Verrà consegnato l'attestato di Meraviglia Italiana e si procederà ad una ampia pubblicizzazione a livello locale e nazionale.
Per ottenere la corona d'alloro che designa vincitore del Premio Laurus, una Meraviglia Italiana deve raggiungere 10.000 like. Oltre alla maggiore valorizzazione della Meraviglia sul portale, le vincitrici del Laurus, otterranno l'assistenza di un'università italiana partner per lo sviluppo e la promozione della Meraviglia vincitrice. Premio Laurus, il coronamento del percorso di Meraviglia Italiana.
Campanile della Chiesa di San Nicola di MiraBeni culturali

La chiesa di San Nicola di Mira è un luogo di culto cattolico, chiesa madre della città di Rodi Garganico, nel Gargano, in Provincia di Foggia. La chiesa, situata nei pressi della piazzetta Luigi Rovelli segna il confine settentrionale dell’antico borgo marinaro. I lavori di costruzione ebbero inizio nel 1680 e per tutta la loro durata, le funzioni religiose si svolsero nella chiesetta di Santa Annunziata, di fronte alla costruendaChiesa madre, su Corso Umberto I, successivamente sconsacrata e trasformata in attività commerciale.[ Venne consacrata soltanto nel 1826, ma le funzioni religiose erano iniziate subito dopo la costruzione, in occasione della visita pastorale dell'arcivescovo monsignor Dentice, durante la quale vennero donate le reliquie di San Teodoro e San Cristoforo. La dedicazione deriva, molto probabilmente, da una particolare devozione del mons. Dentice, arcivescovo di Manfredonia

. Il campanile si discosta sensibilmente dall'architettura della struttura. La sua costruzione, infatti, non risale al 1680, ma al XII secolo. Nel periodo antecedente alla costruzione della chiesa, veniva utilizzato a scopi difensivi[6][7]. La struttura presenta una base quadrata, una elevazione di tre piani, interrotta da quattro feritoie e quattro finestini a tutto sesto, che termina in una cupola a tamburo ottagonale. Le due parti, cupola e corpo, sono state costruite rispettivamente nel XII e nel XIII secolo e denotano uno stile tendenzialmente romanico e un aspetto ortodosso, soprattutto per l'acceso cromatismo della cupola avente forma di bulbo. L'ultimo restauro ha evidenziato la presenza di una pietra fuori asse che dimostrerebbe l'esistenza di una struttura antecedente alla chiesa su cui la torre in parte poggiava.

MERAVIGLIAITALIANA

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.031 secondi - Powered by Simplit CMS